Farina di mais “elité”

Perchè non una farina di mais normale?

Il nostro scopo è quello di differenziarci dalla realtà industriale. Produrre la classica farina di mais, basandoci sulla macinatura del classico ibrido, per abbassare i costi e ottenere produzioni maggiori, non è nelle nostre idee. Il nostro scopo è quello di creare una “nicchia di mercato“, di offrire ai nostri consumatori un prodotto che da un lato costa di più, ma che vale completamente i soldi spesi. E’ da questo concetto che è nato il nostro primo prodotto adatto alla vendita diretta: la farina di mais “elité” Vigaxio.

Ma come differenziarsi quando il prodotto finale è sempre lo stesso? Per rispondere a questa domanda, abbiamo deciso di scavare nelle radici del territorio, alla riscoperta di un mais antico e originale abbandonato, a causa della bassa produzione rispetto agli ibridi di oggi.

I nostri prodotti a base di farina

Tre sono i prodotti che otteniamo dalla macinazione del nostro mais antico:
– la farina gialla di mais “elité”,
– il fioretto di mais “elitè”,
– la farina di mais integrale “elité”.

La prima, la farina di mais “elité”, deriva dalla semplice macinazione fine del nostro mais vitreo. Essa rappresenta un prodotto raffinato, adeguato a tutte quelle persone che vogliono riscoprire il sapore della polenta di un tempo.la farina di mais e il fioretto di mais Vigaxio sono il simbolo della nostra nascita e del nostro progetto

Il fioretto di mais “elité”, al contrario di come molti credono, non è una farina molto fine adeguata per fare una polenta cremosa, bensì è quella parte del chicco più leggera rispetto a quella selezionata per la farina. Si può definire come un “prodotto secondario” della macinatura del mais, ma che comunque può essere utilizzato per fare dolci o impanature. Inoltre, da un anno a questa parte, abbiamo deciso di aumentare la granulometria dello stesso, per permettere al palato, di percepire il tipico “granello” di mais tanto “duro” ma non fastidioso.

Per finire, la farina di mais integrale “elité” è l’ultimo prodotto nato in casa Vigaxio. Essa non è la classica farina integrale, derivante dalla macinazione completa del chicco. Nel nostro caso infatti, andiamo a rimuovere crusca e germe, per poi rimescolarli insieme. Il motivo di tale scelta è che il germe contiene olio, il quale facilmente si ossida e va a causare una alterazione (seppur minima) del prodotto finale. Insomma, stiamo parlando di una farina ideale per gli amanti dell’integrale, ricca di fibre e dal tipico sapore rustico!